Generalmente il pullman è visto come un mezzo di trasporto obsoleto; comodo per raggiungere certe aree della periferia urbana, per viaggi brevi e “da pendolari”, oppure è legato nell’immaginario collettivo alle gite scolastiche, dove per ragioni di sicurezza è sempre meglio avere l’intero gruppo di adolescenti scalmanati riunito in uno stesso posto e più facilmente controllabile. Sono sempre di più però le agenzie ed i tour opearator che investono su questo mezzo, portando così ad una vera e propria riscoperta del viaggio in pullman.

Viaggiare in pullman ha infatti parecchi vantaggi. Primo fra tutti la flessibilità degli orari e del tragitto, che possono essere modificati ed aggiornati continuamente in base alle diverse esigenze. Prenotando un biglietto ferroviario invece, ad esempio, bisogna essere estremamente puntuali ed adeguarsi alla tratta prestabilita, affidandosi spesso ad un secondario mezzo di trasporto per raggiungere il luogo preciso d’arrivo, che non sempre coincide con la discesa dal treno. Il prezzo può essere anche molto competitivo, perchè è possibile suddividerlo fra le persone a bordo, col quale si può instaurare più facilmente anche un rapporto sociale.

Ovviamente anche viaggiare in pullman ha le sue pecche. Di sicuro il viaggio sarà confortevole, ma può protrarsi a lungo, a seconda della destinazione scelta. Un viaggio da Roma a Milano in treno si effettua comodamente in 3 ore oggigiorno, in pullman invece diventa una traversata di mezza giornata. Per questo motivo le mete più gettonate per i viaggi in pullman sono le capitali europee, come Praga, Vienna, Budapest o le città italiane, che rimangono in un buon raggio d’azione e offrono sempre interessanti emozioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *